• Un mese con Maria

    Lunedì 11 maggio 2020

Raccontami una storia

San Pietro e la Madonna: la storia di don Bruno Ferrero

Era da un po’ di giorni che il Signore non faceva un giro per il Paradiso; una mattina quindi si svegliò deciso a controllare se tutto lassù filava per il verso giusto. Con sua grande sorpresa, vide, in mezzo a un gruppetto di persone, un tipo che in vita sua non aveva mai concluso niente di buono, era un gran lazzarone, indolente e poco pio.
«Come ha fatto un individuo del genere a entrare in Paradiso? San Pietro dovrà rendermi conto di questo!», si indispettì il Signore.
Continuò il giro di controllo ed ecco che scoprì tra gli altri beati una donna che in vita sua ne aveva combinate di tutti i colori.
«Anche lei qui?», esclamò sbalordito. «Ma chi controlla l’ingresso tra le anime beate? San Pietro dovrà spiegarmi anche questa!».
Girando qua e là, s’imbatté in altre persone che non si aspettava proprio di incontrare in Paradiso. A passi decisi, con un viso che prometteva tempesta, il Signore si avviò verso l’ingresso. Lì, a fianco del portone, con le chiavi in mano, stava san Pietro.
«Non ci siamo, non ci siamo proprio!». Lo affrontò severamente il Signore. «Ho visto gente qui intorno, che del Paradiso non è proprio degna! Che custode sei? Non sarà che ti addormenti mentre sei in servizio?».
«Eh no! Io non dormo proprio!», rispose risentito san Pietro. «Io alla porta ci sto, e con gli occhi ben aperti anche. È che sopra di me, c’è una piccola finestra. Di là, ogni tanto la Madonna fa scendere una corda e tira su anche quelli che io avevo allontanato. A questo punto è proprio inutile che io faccia il portinaio! Do le dimissioni!».
Il volto del Signore si distese in un grande sorriso. «Va bene, va bene», disse bonariamente, cingendo le spalle di san Pietro con un braccio, come ai vecchi tempi, in terra. «Quello che fa la Madonna è sempre ben fatto. Tu continua a sorvegliare la porta e lasciamo che al finestrino ci pensi lei».

Il pensiero di mamma e papà

Questa leggenda è un po’ umoristica, ma vuole esprimere come la devozione per Maria Santissima sia un lasciapassare per il Paradiso. Chi ama e onora la Madonna certamente vive una vita cristiana vera e profonda. E nei momenti più importanti dell’esistenza Maria Santissima lo aiuterà di sicuro. La Mamma di Gesù vuole proprio quello che vuole Lui: il perdono e la salvezza eterna per tutti.

Paciocchiamo

Dai giochiamo!

  • Costruite una porta piccola piccola (per esempio una sedia o un bicchiere sul tavolo).

  • Fate a gara a chi riesce far entrare un fiocco di popcorn soffiando solo con una cannuccia.

Per essere più buoni

“Una giornata intera senza sgarbi, dispetti, vendette e parole poco gentili”

Preghiamo insieme

Maria, aiutami ad essere per tutti un amico,
che accoglie con bontà,
che dà con amore,
che ascolta senza fatica,
che ringrazia con gioia.
Un amico che si è sempre certi di trovare
quando se ne ha bisogno.

© Copyright - Salesiani di Don Bosco - L’ORATORIO SALESIANO SAN FRANCESCO DI SALES - C.F. 00070920053 - via Maria Ausiliatrice, 32 – 10152 Torino (TO) - Informazioni 0119877111 | Cookie Policy |   Privacy Policy | DPO