• Un mese con Maria

    Sabato 30 maggio 2020

Raccontami una storia

Miracolo a Lourdes: la storia di don Bruno Ferrero

Lourdes è certamente il luogo dove la Madonna ha dimostrato in modo più tangibile il suo amore per l’umanità. Milioni di persone hanno visitato la grotta dove Maria è apparsa a santa Bernadette e hanno ritrovato la speranza, la fede, la pace. Molti ammalati vanno a Lourdes per implorare da Maria la guarigione. Quanti miracoli, grandi e piccoli, sono avvenuti!
Un giorno, portato e curato amorevolmente dai genitori, arrivò a Lourdes Oriano, un bambino dodicenne paralizzato alle gambe dall’età di 7 anni.
Alla sera, secondo la consuetudine della città dell’Immacolata, i malati vengono schierati ai lati della strada che sarà percorsa dalla processione del Santissimo Sacramento. Anche la barella su cui era disteso il piccolo Oriano venne portata sul percorso della processione.
Il bambino, disteso sulla sua barella, attese con cuore pieno di speranza l’arrivo di Gesù. Il Vescovo che reggeva l’ostensorio tracciava su ogni malato il segno della benedizione. Arrivò davanti ad Oriano. Il papa e la mamma strinsero le sue piccole mani. La fede era grande. La commozione prese tutti i presenti. Il Vescovo alzò l’ostia santa, mentre la folla pregava: «Gesù, fa che egli cammini!».
Ma il miracolo non avvenne e lentamente il corteo si allontanò, portando la benedizione agli altri ammalati.
Oriano aveva le lacrime agli occhi.
Il vescovo aveva oltrepassato una decina di altre barelle, ma sentì chiaramente la voce del piccolo Oriano che gridò, rivolto verso l’ostensorio: «Gesù, tu non mi hai voluto guarire… E io lo dirò alla tua mamma!».
Il bambino si voltò verso la statua della Madonna.
Il giorno dopo era perfettamente guarito.

Il pensiero di mamma e papà

La Madonna agisce così. Quando la Madonna chiede un favore, può Gesù rifiutarlo? Sappiamo che Gesù ascolta sempre la sua Mamma. Pensate a com’è bello tutto questo. Perché allora tanta gente si dimentica di pregare Maria? Ogni volta che pregate, non dimenticate di dire una preghiera in più per la Madonna. Chiedete alla Madonna di parlare a Gesù in vostro favore. È Lui che nel Vangelo ha detto a tutti gli uomini: «Ecco tua Madre». Maria ci fa capire una verità semplice: può crollare tutto, ma nulla ci potrà separare dalle mani di Dio, se Lei rimane accanto a noi. È il messaggio di una vera mamma, che dice ai suoi bambini quella frase così preziosa e che li riempie di coraggio: «Puoi contare su di me!». Con la sua presenza Maria ci dice che non siamo mai abbandonati e che siamo sempre figli amati da Dio e che, se noi ce ne dimentichiamo, Lei continua a parlare di noi a Dio.

Paciocchiamo

Dai giochiamo!

  • Scrivi una letterina «Alla Mamma di Gesù».

Per essere più buoni

“Un’Ave Maria recitata con fede prima di un impegno”

Preghiamo insieme

Maria madre nostra,
tu sei qui in mezzo a noi
e noi siamo il tuo popolo,
piccolo germoglio che si appoggia a te,
tienici nelle tue braccia
nei momenti di prova,
salvaci nei pericoli,
parla di noi a tuo figlio Gesù,
perché noi contiamo su di te.

© Copyright - Salesiani di Don Bosco - L’ORATORIO SALESIANO SAN FRANCESCO DI SALES - C.F. 00070920053 - via Maria Ausiliatrice, 32 – 10152 Torino (TO) - Informazioni 0119877111 | Cookie Policy |   Privacy Policy | DPO