Articoli

Il Museo del Campanile di Valdocco – I tesori nascosti

Presso il Campanile destro della Basilica di Maria Ausiliatrice di Valdocco è stato allestito un percorso di visita dedicato a far scoprire al visitatore alcuni dei tesori nascosti dei locali di servizio della Chiesa costruita dal santo dei giovani nel 1868.

Nell’allestimento sono stati collocati alcuni oggetti significativi della sacrestia della Basilica, a testimonianza del passaggio della storia e della meraviglia dell’arte di questi ormai cento cinquant’anni.

Particolarmente significativo è la presentazione fotografica delle due cupole della Basilica.

Al cuore del percorso l’orologio originale comprato da Don Bosco con le offerte degli abitanti del quartiere e la collezione di quadranti originali, relativi agli orologi storici che si affacciavano sui cortili e sulla piazza del primo oratorio.

Un bisogno universalmente sentito in Valdocco è quello di un orologio che possa servire a pubblica utilità.
Questo comune desiderio sarà quanto prima appagato mercè un orologio sul campanile della Chiesa di Maria Ausiliatrice. Esso noterà con precisione le ore, le mezze ore ed i quarti come quello del palazzo municipale. Nel corso del mese di settembre sarà collocato a posto. Costerà fr. 2000 oltre alle spese necessarie. Non essendovi reddito alcuno a tale scopo, debbo ricorrere alla beneficenza degli abitanti di questo vicinato. Le mando una scheda su cui è pregata di segnare la somma con cui ella intende di concorrere. Passerà poi persona incaricata a ritirare tale scheda; e a suo tempo si raccoglierà il denaro indicato. È questa la prima volta che ricorro per caso somigliante, e spero troverò benevola accoglienza, trattandosi di cosa che tornerà di pubblica e di privata soddisfazione.

Dio le conceda ogni bene e mi creda, Della S. V. Preg.ma, Obbl.mo servitore.

(Don Bosco)

Per la visita

  • La visita guidata si svolge esclusivamente per un gruppo non superiore a 10 persone adulte.
  • Il gruppo può già essere composto o comporsi (da parte della organizzazione) in base alle prenotazioni.
  • Si accede agli spazi museali attraverso una stretta scala a chiocciola di 80 gradini in pietra. Bisogna perciò essere in buona salute per affrontare la salita.
  • A causa del non facile percorso, la ammissione alla visita, avviene a insindacabile giudizio della guida.
  • La salita non ha un costo ma è gradita al termine una offerta per il restauro della Basilica.

Per informazioni e prenotazioni

Foto Gallery: